LA NUOVA VIA DEI BRENTATORI

Dalla Piazza Maggiore di Bologna alla Rocca di Bazzano tra natura e storia sulle tracce dei Brentatori: Succede solo a Bologna lancia dall’estate 2024 un nuovo percorso sulle colline bolognesi che porta alla riscoperta di questa antica corporazione di mestiere.

Un regalo che Succede solo a Bologna ha voluto fare al territorio come ulteriore occasione di valorizzazione delle ricchezze storico-artistiche e naturali dei comuni attraversati, bellezze da ammirare e riscoprire zaino in spalla, rigorosamente a piedi.

 Il percorso prevede tre giorni di cammino per un totale di circa 44 km che attraversano cinque comuni della Città Metropolitana di Bologna: Bologna, Casalecchio di Reno, Monte San Pietro, Zola Predosa e Valsamoggia.

 Il progetto – ideato da Succede solo a Bologna, in rete con i Comuni di Casalecchio, Monte San Pietro, Valsamoggia e Zola Predosa – unisce il centro di Bologna alla Rocca dei Bentivoglio di Bazzano, legando il passato e il presente della Compagnia dell’Arte dei Brentatori. Partenza e arrivo, infatti, non sono casuali: la prima storica sede dei Brentatori sorgeva in via de’ Pignattari, di fianco alla Basilica di San Petronio, mentre è la Rocca di Bazzano a legare ora il suo nome alla Compagnia dell’Arte dei Brentatori, che proprio in Valsamoggia ha la sua attuale sede.

 La Via dei Brentatori era in principio, dal XIII secolo, un cammino svolto per trasportare il vino lungo le colline tra Zola Predosa e Monteveglio. In questa nuova versione, il percorso – realizzato con la collaborazione del Cai Sezione di Bologna – si estende e comprende anche i territori di Bologna e Casalecchio di Reno.